Cevapcici – Polpettine balcaniche di carne con salsa ajvar

domenica, maggio 10, 2009

Con l’arrivo della primavera si dà ufficialmente il via al periodo delle grigliate. Qui a Trieste ogni buon pranzo alla brace prevede necessariamente i cevapcici, saporite polpettine cilindriche tipiche della cucina balcanica da servire con cipolle e salsa ajvar.
La ricetta che vi propongo non è quella originale, che potete trovare con facilità in internet, ma è una mia versione, per così dire ammansita. L’aglio viene sostituito con lo scalogno e la carne di agnello con quella di vitello. Il piatto rimane saporito, ma a mio modo di vedere ci guadagna in digeribilità.

Cevapcici – Polpettine balcaniche di carne con salsa ajvar

Ingredienti per 4 persone

300 gr macinata di vitello
300 gr macinata di manzo
300 gr macinata di maiale
2 cucchiai Paprika Dolce
½ cipolla piccola
2 scalogni
maggiorana
noce moscata
1 bicchiere scarso di birra
sale
pepe
olio


A causa di un’intolleranza all’aglio in famiglia, ho modificato la ricetta utilizzando cipolla e scalogno: se non avete questi problemi potete andare sul “classico” e usare 1 cipolla piccola e 1 spicchio di aglio tritati fini.

Tritate finemente la cipolla e lo scalogno e mescolateli in una terrina capiente assieme ai tre tipi di carne macinata e alle spezie. Aggiungete quindi, gradatamente la birra, mescolando e facendo amalgamare per bene il composto.
Formate con le mani inumidite dei salsicciotti piuttosto lunghi e grossi quanto un dito. Generalmente io seguo lo stesso procedimento degli gnocchi utilizzando il tavolo come piano d’appoggio. A questo punto tagliate dei bastoncini di circa 8 cm, mi raccomando non fateli troppo piccoli, perché in cottura tendono a restringersi.
Disponeteli su un vassoio e poneteli in frigorifero fino al momento di cuocerli. Oliate i cevapcici e cuoceteli sulla piastra o sul barbecue ben caldi.
Servite con anelli di cipolle crude o grigliate e salsa ajvar.

STAMPA la ricetta

You Might Also Like

8 colazioni a letto

  1. ho letto gia di questa ricetta in un'altro blog, e la prima cosa che ho pensato è stata proprio che sì, sicuramente buoni, ma sai che botta per digerirli? la tua versione mi piace molto, ora che si inzia a grigliare, credo proprio che la terrò presente!
    un abbraccio dalla broccola Fiorella

    RispondiElimina
  2. @FeF: sono contenta ti ispirino e fammi sapere cosa te ne pare dopo che li hai provati... un abbraccio Sabri

    RispondiElimina
  3. Quelli "veri" sono proprio pesanti da digerire, ma buonissimi!!!! E sicuramente lo saranno anche questi!

    RispondiElimina
  4. @Elel: si sono d'accordo con te, ne mangi uno e poi subito via un altro..

    RispondiElimina
  5. credo che il plagiatore abbia rimosso tutti i tuoi post, adesso sto lavorando sui post delle altre
    :-)
    ciao

    RispondiElimina
  6. Il tuo blog trasmette molto calore, i colori, il messaggio e mi sento come a casa per me. Congratulazioni!
    http://translate.google.com/translate?js=n&prev=_t&hl=ro&ie=UTF-8&u=www.geaninacodita.blogspot.com&sl=ro&tl=it&history_state0=

    RispondiElimina
  7. Geanina, grazie per le belle parole. A presto, Sabri
    Geanina, Multumesc frumos pentru cuvinte. Ne vedem în curând, Sabri

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram