Obiettivo purificazione: Minestra d'orzo

martedì, gennaio 05, 2010



Eccomi qua, sono tornata. Spero stiate tutti bene e abbiate passato delle feste serene. Io, contro ogni previsione, sono partita il giorno dopo il gran blocco dovuto alla neve. Sono passata dal candore del Varesotto innevato che, ad onor del vero, aveva il suo perché, al caldo della Thailandia.

La vacanza è andata benissimo. Era la prima esplorazione dell'Asia e sicuramente non sarà l'ultima: le persone socievoli, il servizio ottimo e gli stimoli culinari ... infiniti, pur lasciando ad altri cavallette e grilli ;-)).

Adesso però, dopo assaggi di ogni tipo e pasti approssimativi sulla via del ritorno, si impone un po' di purificazione e quindi mi son detta: " Cosa c'è di meglio di una bella minestra d'orzo?"

L'orzo ha infatti capacità rinfrescanti e ripulisce il corpo dagli eccessi alimentari, forse potrà servire anche a chi ha abusato con pandori e panettone.


Minestra d'orzo


Ingredienti per 4 persone

200 gr di orzo perlato
2 litri d'acqua
200 gr di pancetta affumicata in un unico pezzo
1 carota
1/2 gambo di sedano
1 porro (parte bianca)
1 patata grande a cubetti
1 dado
1 bicchiere di latte
sale
crosta di grana (facoltativo)


Mettete l'orzo, precedentemente sciacquato, in una pentola capiente e coprite con l'acqua fredda, aggiungete la pancetta affumicata, la crosta di grana e fate cuocere a fuoco lento per 1 ora e 1/2.
Mescolate di tanto in tanto per evitare che l'orzo di attacchi al fondo della pentola.

Passato il tempo indicato, aggiungete carota, sedano e porro tritati non troppo finemente e la patata a dadini. Unite il bicchiere di latte, il dado e fate cuocere per altri 20 minuti circa.
Tagliate a dadini la pancetta, aggiustate di sale e servite ben caldo.


NOTE

COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE - L'operazione si velocizza notevolmente: fate cuocere orzo e pancetta per 30 minuti dal sibilo, quindi aprite, aggiungete gli altri ingredienti e proseguite per altri 10 minuti.

ALTERNATIVA ALLA PANCETTA - La pancetta contribuisce ad insaporire la minestra, se non vi piace potete sostituirla con dadini di speck saltati in padella con poco olio.


You Might Also Like

8 colazioni a letto

  1. Buona buona buona, questa minestra fa venir voglia di coccole...
    Buona Befana! Baci Alessandra

    RispondiElimina
  2. ciao Sabry e buon anno nuovo!!! tu sei bravissima ad aver iniziato già la purificazione post abbuffate!! io inizierò lunedì (spero)... un bacione.

    RispondiElimina
  3. Adoro le minestre e questa che proponi pare davvero stuzzicante; spero di potermici applicare presto... ma pigrerò di sicuro con la pentola a pressione. KissesForBreakfast.

    RispondiElimina
  4. ALESSANDRA: Ciao Alessandra, questa minestra è per me una scoperta relativamente recente, pensa che fino a pochi anni fa non mi piaceva per niente e adesso è una delle mie preferite quando, come dici tu, ho voglia di coccole. Baci, Sabri

    MICAELA: buon anno Mic. Sono brava ad aver iniziato, ma bisogna vedere se arrivo a lunedì ;-))

    MARIA TERESA: hai tutta la mia approvazione, anch'io la preparo sempre così. I tempi si riducono e non è necessario sorvegliare, cosa si può desiderare di più?

    RispondiElimina
  5. Ciao e bentornata, il titolo del post mi è piaciuto moltissimo si confà perfettamente con quelle che sono allo stato attuale le mie necessità dopo gli stravizi di questi giorni!!

    RispondiElimina
  6. Io adoro la minestra d'orzo è davvero buonissima. Buona domenica.

    RispondiElimina
  7. prova anche ad aggiungerci qualche cucchiaino di yogurt a fine cottura, è eccellente ;)

    RispondiElimina
  8. Ho memoria di queste minestrine "depuratrici", buone, leggere e confortanti!
    Baci a Camilla!

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram