Strozzapreti con gamberetti e asparagi

mercoledì, maggio 26, 2010


Un giorno mi è preso il guizzo degli strozzapreti, una di quelle idee in cui, dopo aver iniziato ,ti domandi, "ma chi me lo ha fatto fare ? "
Una volta di pasta a mano ne facevo di più, ma con l'età e la nanetta per casa son diventata un po' più spiccia e preferisco formati più semplici, generalmente quelli che posso ottenere con la mia preziosa "macchinetta".
Ho capito da subito che con questi strozzapreti mi ero cacciata in un guaio: arrotolare sti' cosi, uno a uno, è una gran prova di pazienza, ma il risultato è di soddisfazione, devo ammetterlo.
E' stata provvidenziale la telefonata di Libera, che mi ha intrattenuto in una delle sue consuete, piacevoli conversazioni e così con il telefono bloccato tra la spalla e l'orecchio ho continuato ad arrotolare. Alla fine il lavoro non è durato più del tempo di una telefonata ;-)

Strozzapreti con gamberetti e asparagi

Ingredienti per 4 persone

farina bianca 0 300 gr
olio di semi 1 cucchiaio
olio extravergine di oliva
scalogno 1
asparagi verdi 12
gamberetti 200 gr
maizena 2 cucchiaini
latte 100 ml


Per la pasta: in una ciotola capiente riunite la farina, il cucchiaio d'olio e circa 2 dl di acqua tiepida. Mescolate tutti gli ingredienti e poi versate il composto sulla spianatoia, continuate a impastare con energia fino a quando otterrete una palla liscia. Se non dovesse essere sufficiente, aggiungete eventualmente altra acqua.Stendete la pasta in una sfoglia di circa 2 mm e ricavate dei rettangoli alti circa 4 cm. Suddividete ogni rettangolo in strisce di mezzo cm e con le mani infarinate, prendete ciascuna strisciolina e fatela rotolare tra i palmi delle mani in modo tale da ottenere dei rotolini appuntiti.





Per il condimento: pulite gli asparagi e tagliateli a pezzetti lasciando le punte intere, tritate lo scalogno e pulite i gamberetti, facendo attenzione ad eliminare l'intestino con la sabbia.
In un tegame fate appassire in poco olio d'oliva lo scalogno aggiungete gli asparagi e continuate la cottura aggiungendo magari un po' d'acqua, fino a quando la verdura sarà cotta, ma ancora croccante.
Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
Mentre la pasta cuoce, unite i gamberetti agli asparagi, fateli saltare brevemente e aggiungete quindi la maizena stemperata nel latte, fate  prendere il bollore. Scolate la pasta, aggiungetela al condimento, fatela saltare aggiungendo se necessario qualche cucchiaio dell'acqua di cottura e servite.

You Might Also Like

17 colazioni a letto

  1. Buono buono, Sabri!!!! Ancora la mattina ma vorrei che sia già pranzo;DDD......
    Ho perso il tuo pralinato qui giù, come mai non lo so:))
    Un bacione!

    RispondiElimina
  2. Sabrina!! Con domani sono in piscina..a smaltire la ciccia e "salvare" il ginocchio!!! Dovrò mangiare con gli occhi, la bocca la cucio!
    Splendido questo piatto, bacioni!

    RispondiElimina
  3. che brava, io non ho tutta la tua pazienza ma ti ammiro molto!!! devono essere buonissimi!

    RispondiElimina
  4. Bravissima! fatti al momento sono troppo buoni e poi il condimento... Fantastico!
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  5. Questo formato di pasta è tra i mie preferiti e tu sei stata davvero brava nel farli!!! Il condimento poi...favoloso! Baci. Lisa

    RispondiElimina
  6. OXANA: :D ,be' dai hai recuperato oggi con ilpralinato. Baci

    ACCANTOALCAMINO: ecco qua si parla del diavolo e spuntano le corna. Ma il ginocchio me l'ero perso, devo chiamarti... baci

    MICAELA: io parto armata di sacro fuoco e poi mi stufo strada facendo... per un po' mi sa che non ci riprovo :-)

    ALESSANDRA: si è vero, al momento sono ottimi. Me ne sono anvanzati alcuni e ho provato a cuocerli l'indomani, ma non ha funzionato. BAci

    DOLCEAMARA: concordo è una pasta che si sposa bene con vari condimenti. Buona ristrutturazione. Baci

    RispondiElimina
  7. Il condimento di questa pasta è fantastico. E con la pasta fatta in casa è valorizzato al meglio. Ciao ciao, un bacio

    RispondiElimina
  8. ma sei fantastica a farli tu, io lo ammetto non avrei neanche iniziato

    RispondiElimina
  9. Buonissimi e bellissimi i colori ma che lavoro! Anche io ho notato che se la pasta rimane cruda e viene cotta all'indomani non è tanto buona, ma ho sperimentato a conservarla in frigo solo condita col burro e rimane buona anche il giorno dopo, da condire con un sugo fresco.
    Grazie della visita, fammi sapere se la piccola ha apprezzato le cotolettine di paneer. Ciao!

    RispondiElimina
  10. FEDERICA: grazie mille Federica

    LUCY: si Lucy,in effetti dev'essere stato un momento di incoscienza da parte mia :-D

    CHAMKI: anch'io avevo pensato di cuocerli e condirli con poco olio, mi stai dando la conferma che può funzionare. La prossima volta lo faccio di certo, anche perché è un vero peccato dover buttare del cibo, soprattutto dopo tutto quel lavoro.
    Domani dovrei riuscire a dedicarmi al paneer, poi ti faccio sapere. Ciao!

    RispondiElimina
  11. Una vera chicca questa pasta, avere il tempo di prepararla! Intanto me la segno nel caso la mia piccola mi volesse aiutare...
    Baci ;)

    RispondiElimina
  12. Ottima produzione, io non mi ci son mai cimentata in paste fresche così! alla prossime telefonata di Libera però ci provo! :) è proprio vero, chiaccherar con lei è un piacere!:)
    bacioni!

    RispondiElimina
  13. Però, parla tanto Libera... Comunque ottimo connubio, e non solo tu e Libera, ma anche gamberi e aparagi!
    Baci
    Stefania

    RispondiElimina
  14. Mamma mia Sabri che cosa vedono i miei occhioni??? un miraggio paradisiaco... davvero belli.. ma sono semplici da fare?? chissà cosa mi salterà fuori.. un disastro sicuro.. bacione

    RispondiElimina
  15. SUNFLOWERS8 : e magari.. la mia aiuta ancora pochino :-) Baci

    TERRY: ciao Terry, in effetti chiacchierando il lavoro pesa meno. Un abbraccio

    FANTASIE: si, in verità chiacchieriamo entrambe parecchio, ti direi che non siamo mai scese sotto i 20 minuti

    LA CUOCA PASTICCIONA: si, sono quelle cose più difficile da spiegare a parole che da fare, sono certa che ti riusciranno uno spettacolo! Buona domenica

    RispondiElimina
  16. che brava a fare gli struzzapreti!! voglio provarci anch'ioooo!!! domani che è festa magari mi lancio...ma temo che il risultato non sarà lo stesso :-P

    RispondiElimina
  17. Gli strozzapreti freschi non li ho mai fatti....questa pasta mi piace!!

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram