Torta rovesciata di more -Upside-down cake di Rachel Allen

lunedì, luglio 19, 2010


Sono al mare per qualche giorno e mi scuso se non passo a fare visita alla mie amiche di blog, quando torno cercherò di recuperare il tempo "perduto".
La ricettina di oggi, è una torta veloce, e al tempo stesso molto buona, proposta da Rachel Allen.
Si tratta di una torta rovesciata alla frutta, in cui non è necessario utilizzare fruste elettriche, ma semplicemente mescolare gli ingredienti.
L'utilizzo di olio e latticello sono garanzia di morbidezza per alcuni giorni, anzi, vi dirò che ho l'impressione che queste torte migliorino sensibilmente con il passare del tempo. Direi che se siete in tre vi risolve 3-4 colazioni.
L'autrice proponeva il dolce con dei lamponi, ma avendo delle more da utilizzare, ho scelto questo tipo di frutta, ovviamente qualsiasi altro tipo andrà bene. Un saluto a tutti ! :-))

Upside-down cake - Torta rovesciata alle more
Ingredienti per 8 persone (stampo da 23 cm)

burro 50 gr
zucchero 300 gr
more fresche o surgelate 225 gr
farina bianca 00 200 gr
lievito in polvere 1 cucchiaino
sale 1/2 cucchiaino
bicarbonato di soda 1/4 cucchiaino
uova 2
latticello (buttermilch) 200 ml
olio di semi 75 ml

Preriscaldate il forno a 180°. Sciogliete il burro in uno stampo a cerniera da 23 cm di diametro, aggiungete metà dello zucchero e cuocete a fuoco basso per circa 2 minuti. Aggiungete la frutta e fate riposare.
Setacciate la farina, il lievito, il sale e il bicarbonato. Mescolate le uova con lo zucchero rimasto, il latticello e l'olio. Versate l'impasto liquido in quello secco e mescolate fino ad ottenere una pastella morbida.
Versate l'impasto sopra le more e cuocete per 30-35 minuti. Fate la prova dello stecchino.
Sfornate il dolce, fatelo raffreddare per 5 minuti e poi capovolgetelo sul piatto di servizio.

NOTE: come dicevo,potete cambiare la frutta a piacere, la colorazione della torta ovviamente cambierà. Nel mio caso il succo delle more ha reso il dolce piuttosto scuro, ma dei lamponi conferiranno alla torta un bellissimo colore rosso.

Consiglio di lasciare una teglia vuota alla base del forno, in corrispondenza della torta, perchè un po' di liquido potrebbe fuoriscire dalla cerniera dello stampo. Se si dovesse verificare una situazione del genere, le gocce cadranno sulla teglia e non sul forno evitando così che lo zucchero, cadendo, inizi a bruciare.

You Might Also Like

14 colazioni a letto

  1. dev'essere molto buono , l'aspetto è invitante!

    RispondiElimina
  2. Ciao! bè..la mamma ne ha raccolte così tante in giardino che una torta ci starebbe proprio perfetta! ;-)
    Ottima e semplice!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. A dir poco stupenda!!!!

    Un bacione
    Francesca

    RispondiElimina
  4. Caspiterina, questa è da segnare subitissimo :) Brava brava

    RispondiElimina
  5. mmmmm me ne passi una fettina? questa torta deve essere deliziosa con tutte quelle belle more.

    RispondiElimina
  6. Ma non sei a Lignano?...E sforni? Sei grande.

    RispondiElimina
  7. ... io sto latticello non so nemmeno cosa sia :-)
    sembra fantastica!!!

    RispondiElimina
  8. Se ti fa piacere, sul mio blog c'è qualcosa per te :-)

    RispondiElimina
  9. Splendida torta, deve essere golosissima con tutte quelle more!
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  10. Con i mirtilli andrà bene??? Una specie di muffin gigante ;)

    RispondiElimina
  11. MARY, FRANCESCA, REB, ELENUCCIA: grazie a tutte ragazze

    MANUELA E SILVIA: Beh dai, se avete la fortuna di avere delle more casalinghe come resistere? un bacio

    ACCANTOALCAMINO: si certo! A Lignano c'è un miniforno di quelli "trasportabili", così lo piazzo direttamente sul terrazzo e non mi scalda neanche la casa! ;-)Baseto

    YAYA: il latticello è la parte residuale della lavorazione casalinga della panna dalla quale si ottiene il burro. Se non lo trovi puoi sostituirlo con uno yogurt e del latte scremato (125 yogurt, 100 latte).

    LUCIA: grazie Lucia, passo appena posso

    ALESSANDRA: sono quelle torte buone e semplici, quasi d'altri tempi

    FANTASIE: ma si, io ci proverei Stefania. Fammi sapere se il "megamuffin" ai mirtilli è riuscito :-)

    RispondiElimina
  12. Ciao Sabri! Stavo navigando nel tuo bellissimo blog, attirata da questa meravigliosa e golosa torta,quando ho letto la parola "sardoni",sono Gabry,anch'io una triestina quasi doc (papà pugliese), vieni a trovarmi nella mia cucina
    http://ilricettariodicasagabri.blogspot.com/
    ti aspetto e intanto seguo il tuo goloso blog.
    Un salutone dalla nostra bellissima città!!

    Gabry

    RispondiElimina
  13. Sta Allen la devo scoprir meglio se ti ispira tutte ste cosucce buone! torta strepitosa davvero!

    RispondiElimina
  14. Gabri: mi pareva di averti risposto ...mi sa che sto blogger si incasina parecchio. Ciao Triestina!

    TERRY: a me sta Allen piace molto, è carina e molto fantasiosa. Baci

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram