Mini Madeleine con pomodori secchi, caprino e timo

venerdì, agosto 13, 2010


Era più o meno da Natale che avevo in mente di preparare delle madeleine. All'inizio di dicembre avevo avuto il piacere di conoscere Libera. Era la prima volta che ci incontravamo, e avevamo deciso di fare una passeggiata nella nota fiera di S. Niccolò. La fiera, che si tiene a Trieste all'inizio dell'ultimo mese dell'anno, è una vera istituzione nella nostra città: non che poi vi si comprino molte cose, ma almeno un giretto va fatto, sempre!
Lei mi aveva regalato un bellissimo stampo in silicone proprio per realizzare delle madeleinette. Da quell'ìncontro è partita la nostra amicizia, fatta di telefonate ormai settimanali e una bella sintonia anche al di là dell'amore per la cucina.
L'altro giorno, entrando in libreria, mi sono trovata davanti agli occhi un libro graziosissimo dal titolo "Mini madeleine dolci e salate..." era il segno, il momento era arrivato.
I suggerimenti sono moltissimi, e quella di oggi è frutto dell'elaborazione di una ricetta presente all'interno della pubblicazione.
Questi bocconcini si sono adattati perfettamente al nostro picnic domenicale all'interno del giardino di "Villa Revoltella", uno dei parchi cittadini.
Il parco pur conservando il fascino del giardini di un tempo, con la vecchia giostra sempre al suo posto e la fontana con Pinocchio a vigilare la zona dei bambini, si è arricchito di nuovi giochi, rendendo felicissima Camilla.
Abbiamo apparecchiato all'ombra di un tiglio, e ci siamo goduti il pranzo, al fresco, a pochi minuti da casa.
Talvolta basta veramente così poco per passare una bella giornata!





Mini Madeleine con pomodori secchi, caprino e timo
Ingredienti per circa 30 mimi madeleine

Base:
farina 00 100 gr
uova 2
lievito chimico 3 cucchiaini
sale 1 pizzico
pepe
olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
burro fuso 20 gr
latte 4 cucchiai
parmigiano grattugiato 2 cucchiai
timo le foglie di un paio di rametti

Ripieno:
pomodori sott'olio 8 pezzi
formaggio di capra morbido100 gr (io ho usato dello stracchino di capra)

Affettate i pomodori a pezzetti piuttosto piccoli e il formaggio a dadini.
Mescolate tutti gli ingredienti della base aiutandovi con una frusta. Incorporate con delicatezza il formaggio e i pomodori e fate riposare in frigorifero per 30 minuti almeno.
Scaldate il forno a 220°. Imburrate uno stampo da madeleine (se usate uno di quelli in silicone l'operazione non sarà necessaria) , versate in ogni spazio un piccolo cucchiaino di composto e cuocete per 4 minuti, poi abbassate il forno a 180° e proseguite la cottura per altri 6 minuti o comunque fino a che le madeleinette avranno assunto una bella colorazione.
Sfornate, fate raffreddare su una grata e poi servite.

NOTA: è importante che la temperatura iniziale del forno sia molto alta. Lo sbalzo di temperatura, tra l'impasto freddo e il calore del forno, consente ai bocconcini di gonfiarsi per bene.

You Might Also Like

25 colazioni a letto

  1. Ma che buoni! e i tuoi cucchiaini sono molto piccoli? perche' immagino che per 100 grammi di farina i miei cucchiaini farebbero un macello di esplosione. . . scusa non voglio essere polemica visto che ti ho gia' commentato il post precedente con un po' di ironia ma davvero questi madeleine mi sembrano deliziosi, sono solo perplessa sulla quantita' di lievito. Ciao, un bacione

    RispondiElimina
  2. Ahahah, 3 cucchiaini RASI. No Chamki, la ricetta dice così e io ho seguito i quantitativi degli ingredienti di base paro, paro. L'unica attenzione che ho avuto è stata quella di non riempire troppo gli alveoli dello stampo. Un bacio

    RispondiElimina
  3. SAI CHE SEMBRA UNA CAVOLATA MA NON AVEVO MAI PENSATO A FARE DELLE MADELEINES SALATE?!UNA IDEA FANTASTICA CON UN ABBINAMENTO GOLOSO!BRAVISSIMA!

    RispondiElimina
  4. Ho comprato lo stampo per le madeleines ma non le ho ancora provate a fare,le tue in versione salata sembrano ottime.
    Che bella Villa Revoltella...e quanti giri su quella giostra. Pensa che mio nonno materno, quando lavorava per il comune, ha messo su il caro Pinocchio :). Un abbraccio! Lisa

    RispondiElimina
  5. Eh si a volte basta veramente poco per passare una bella giornata!

    Ottima idea queste madeleines salate, quasi quasi x ferragosto....

    a presto

    RispondiElimina
  6. Be che dire, questo è un segno...proprio ieri ho comperato lo stampo per le madeleines!!erano mesi che ci pensavo!! comunque non pensavo si potessero fare anche salate, sembrano proprio ottime, non mi resta che provare.
    un abbraccio ebuon ferragosto!!

    RispondiElimina
  7. Io le madeleine ancora non le ho provate perchè sprovvista dello stampo. Ma appena lo recupero le provo, compresa la tua versione salata che trovo deliziosa.
    Grazie per essere passata da me, mi ha fatto davvero piacere.
    un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  8. che bella idea Sabri! Ho lo stampo per madeleine e le proverò di certo nella tua versione salata!Buon Ferragosto cara a te e alla tua famiglia....

    RispondiElimina
  9. Carissima Sabri, le madeleines nella versione salata ci hanno assolutamente stregati, non ne avevamo mai viste in giro e ci siamo perse quelle di Libera, quindi beh ci hai regalato un colpo di fulmine! Eccellentemente squisito il connubio di sapori ed ingredienti che hai utilizzato, mi sa che proviamo a farcele anche noi!
    Nel frattempo, ti auguriamo buon ferragosto. Noi dobbiamo ancora andare in ferie, siamo alla frutta, soprattutto io, che mi sono buscata anche un bel raffreddore e mal di gola in pieno agosto e non mi era mai capitato!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  10. Non sapevo che esistessero anche le madeleines salate: sei stata illuminante! Benché la foto sia un tantino scura il loro aspetto gradevole si evince pienamente ed invita all'assaggio: se Proust aveva nostalgia delle madeleines della zia, figurati se avesse visto queste! :-)

    RispondiElimina
  11. Gustosissime queste madeleines salate; complimenti per l'idea!!!

    RispondiElimina
  12. Sedotta dal profumo di queste madeleine non ho letto la premessa che "parla" di me, mi hai regalato un momento di bella amicizia e me lo sono goduto tutto.
    Sai già (ne abbiamo parlato ;-) ) queste madeleine saranno la mia "prima volta" così inaugurerò anch'io il mio stampino.
    Bacioni, bello il parco e la vista che, neanche a dirlo, mi fa nostalgia.

    RispondiElimina
  13. Ma che idea fantastica le madeleine salate. Esattamente dei bocconi, come dici tu, saporitissimi. Adoro pomodori secchi e caprino... chissà che non le farò con gli stampini dei minisavarin, magari con un capperetto nel buchino!
    Ah! La "mia" Camina... deve essere davvero una compagnia bellissima :D

    RispondiElimina
  14. LUCY: io avevo già letto da qualche parte una ricetta con il pesto, ma poi non l’avevo più ritrovata. Le ricette sono moltissime un po’ alla volta le provo tutte ;-)

    DOLCEAMARA: Incredibile che la giostra sia ancora là vero? Forte questa cosa del tuo nonno :-). Un bacio

    MILLA: ma si sono perfette per un picnic del 15, sempre che il tempo ci assista, altrimenti non rimane che apparecchiare sul pavimento del salotto !

    GABRI: ma davvero, che coincidenza! Vorrà dire che posterò ancora qualche ricettina, così non avrai che l’imbarazzo della scelta.

    VIOLA: è stato un piacere Viola, a presto

    CHIARA: Buon Ferragosto anche a te cara Chiara, un abbraccio

    LUCA& SABRINA: Felice Ferragosto anche a voi! Guarda le seccature sono sempre in agguato, solo qualche settimana fa ci siamo beccate un virus anch’io e la piccola di casa, e ci stiamo ancora interrogando su come sia potuto accadere. Resisti! Un abbraccio a tutti e due, Sabri

    LUCIA: grazie Lucia. Ti ho detto che avevamo apparecchiato “all’ombra” di un tiglio, la foto è venuta così … Sicuramente la zia di Proust andava sul “classico”. A me capita di provare le stesse sensazioni di quando ero bambina assaggiando la torta marmorizzata che preparava la mamma. I sensi sono incredibili veicoli di memorie.

    SPEEDY70: grazie mille Speedy. Un bacio

    LIBERA: eccoti qua, ma sei un fenomeno, stavi per perderti il pezzo che parlava di te? Mi par di capire tu sia rimasta soddisfatta dell’utilizzo dello stampo. Un bacio e buon Ferragosto

    PARENTESICULINARIA: ma certo, mica si può avere ogni tipo di stampo presente sulla faccia della terra. Io, ad esempio, non ho quelli da Savarin. Bella l’idea del capperetto al centro! Baci :-)

    RispondiElimina
  15. Deliziose, ho anche io il libro e non saprei decidermi quale sia la più buona! Le tue son proprio dei bei bocconcini ^_^ presto da me quelle ai pisellini pag 14 ;)
    Baci baci
    Sonia

    RispondiElimina
  16. Oh si Sonia son così carine anche quelle ai piselli. Ti direi che di tutto il libro le uniche che non mi hanno colpito positivamente sono quelle al sanguinaccio...
    Baci, Sabri

    RispondiElimina
  17. CHE NOME CARINO PER UN BLOG...E CHE IDEA CARINA RIVISITARE LE MADLENINE FACENDOLE SALATE...
    DA OGGI SONO UNA TUA SOSTENITRICE...E SE VUOI FARMI VISITA NEL MIO BLOG...MI TROVI A: le torte stregate di emy
    a presto
    EMY

    RispondiElimina
  18. Grazie Emy come sei carina. Passo subito per una visita. Ciao, Sabri

    RispondiElimina
  19. Ciao Sabry,
    sono inciampata molto piacevolmente nel tuo blog tramite visite ad altri!
    ho appena fatto anche io delle minimaddalene salate! che buone che sono anche le tue! complimenti, adesso sbircio bene il resto del blog che sono curiosa!
    a presto
    gaia

    RispondiElimina
  20. Libera è unica e speciale in tutti i sensi!!! :)
    pensa cmq che io ho uno stampino da madeleines ma non li ho mai fatti!!! che vergogna! questi salati son davvero stuzzicosi!!!
    brava davvero!
    bacioniiii!

    RispondiElimina
  21. GAIA: vengo subito a vedere le tue. A presto, ciao Gaia

    TERRY: Be' allora sono stata più brava io, ho aspettato solo 6 mesi prima di cimentarmi :-) Ciao, Terry, un bacio

    RispondiElimina
  22. Io adoro le madeleine, dolci e salate... che bontà... e con i pomodorini, le devo provare!! Una ricetta splendida, bravissima! A presto. Deborah

    RispondiElimina
  23. Ciao Sabri, fatto e postato quelle ai piselli. Divine! Dopo quelle agli spinaci le tue sono le prossime in elenco di assaggio ^_^
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  24. Ciao Sabrina, lodi, lodi, lodi,le ho fatte e non le mollo più, "te vanzi una cena" :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, sono contenta se sono piaciute anche a "ello". Ho pochi meriti, ho solo copiato, tu comunque ci hai messo del tuo :-) Bacio

      Elimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram