venerdì 18 febbraio 2011

Tortino di riso Thai rosso con verdure saltate



Dopo tanto parlare torniamo alle ricette, che dite?
Mi piace, di tanto in tanto, fare un giretto al negozio equo e solidale: guardo con attenzione i prodotti e ogni tanto provo qualcosa di nuovo. Durante la mia ultima visita ho scovato questo riso rosso Thai integrale, che mi ha subito colpito e così, mentre pensavo a come prepararlo l'occhio mi è caduto sul retro della confezione dove veniva riportata la ricetta di questi tortini. Mi sembrava un bel piatto, perfetto per familiarizzare con il prodotto.
Ho pensato di aggiungere un po' di verdure saltate, anche perché mi piaceva l'idea del contrasto di colori e vi dirò che sono rimasta molto soddisfatta del risultato. Il tortino è proprio buono, profumato al punto giusto: legato dalla purea di lenticchie, e con l'aggiunta delle verdure, diventa un ottimo piatto completo. 


Tortino di riso Thai rosso con verdure saltate
Ingredienti per 4 persone

Per il tortino
riso Thay rosso 180 gr
lenticchie 60 gr
carote medie 2
garam masala 1/2 cucchiaino
cipolla 1/2
olio extravergine di oliva
burro
acqua 700 ml
aneto
zenzero in polvere 1/2 cucchiaino

Per le verdure
zucchine 2-3 (due se grandi e 3 se un po' più piccole)
fungo prataiolo 1 grande
porro 1
spinaci 2-3 manciate
piselli stufati 4-5 cucchiaiate

Lessate il riso in acqua per 30-35 minuti e salatelo circa 10 minuti prima della fine della cottura. Scolatelo e conservatelo.
Soffiggete la cipolla tritata in qualche cucchiaio d'olio, aggiungete il garam masala e fate insaporire per qualche minuto, unite le lenticchie, il brodo e cuocete per 20 minuti circa, o comunque fino a che le lenticchie saranno diventate morbide. Salatele e passatele al passaverdure o al mixer fino a che otterrete una crema morbida.
In un tegame cuocete per 10 minuti circa in un cucchiaio di burro le carote tagliate a piccoli cubetti (in alternativa al microonde : una noce di burro, un dito d'acqua, 8 minuti coperto a 750W), salate e insaporite con l'aneto, se necessario aggiungete poca acqua. Le carote devono essere cotte, ma ancora un po' al dente.
Unite alle carote il riso, la crema di lenticchie, lo zenzero, cuocete per qualche minuto.
Oleate degli stampini da forno e riempiteli con il composto di riso, schiacciando  per bene. Cuoceteli in forno a 180° per 10 minuti circa.

Nel frattempo, fino a che i tortini cuociono, preparate le verdure.
Scaldate qualche cucchiaio d'olio in un tegame, fate saltare a fuoco vivace il porro tagliato a rondelle e le zucchine tagliata a bastoncino. Aggiungete poi il fungo affettato e proseguite la cottura per altri 2-3 minuti, alla fine unite gli spinacini e fate stufare brevemente, salate e pepate.

Alla fine ho aggiunto anche qualche cucchiaiata di piselli stufati, che mi erano avanzati dal pasto precedente. Qualora voleste aggiungere anche voi i piselli, questi vanno preparati a parte e aggiunti alla fine.

NOTE: Come per le carote, il microonde velocizza parecchio l'operazione di cottura dei piselli. Solitamente con i piselli surgelati procedo così: metto in una ciotola in pyrex, un po' d'olio, lo scalogno, i piselli  un dito d'acqua alla base, sale, pepe e copro. Per circa 100 gr di prodotto e 1/2 scalogno, cuocio per 8-10 minuti a 750W e aumento via via i tempi di cottura, fino a 12-15, per quantitativi più elevati . Lascio riposare per qualche minuto dopo la cottura e poi verifico, se necessario cuocio per qualche minuto ancora.

18 commenti:

  1. Ciao Sabri! Bellissima presentazione e chissà che buono. Non vado mai nei negozi equo e solidali ma solo in quelli bio... dovrò iniziare a copiarti :) ma in quale vai???
    Baci e buon we

    RispondiElimina
  2. bella questa presentazione! sarà stato buonissimo... Un bacio

    RispondiElimina
  3. questo riso io lo adoro, anche io giro per i negozi equo solidali ci son sempre un sacco di cose interessanti, bellissima ricetta :>

    RispondiElimina
  4. Sabri è stato un bel parlare quello dei tuoi post precedenti :) prendo anch'io volentieri per casa alcuni ingredienti provenienti da paesi ..lontani sono graziosi in tutto dagli imballi i colori delle materie prime ...vero ? un abbraccio ciao e complimenti per questa bella ricetta

    RispondiElimina
  5. hola, me encanta tu blog, me hice seguidora así que volveré por aquí...

    RispondiElimina
  6. bella ricetta...veramente slurp, slurp

    RispondiElimina
  7. Questo piatto casca proprio a "fagiuolo" :) giusto l'altra settimana ho comprato il riso rosso, lo proverò così.
    Ciao.Annalisa

    RispondiElimina
  8. questo riso è da comparare, mi piace troppo! Grazie di avermelo fatto conoscere Sabri, un bacione....

    RispondiElimina
  9. Ciao Sabrina, come sai non ho ancora il mio vecchio blogghino (ne ho aperto provvisoriamente un altro, sai come quando c'è il terremoto e metti una bancarella? Ecco così :-) )
    Le "croste sono tutte finite nel pancino di ello che la sera davanti alla tv le ha sgranocchiate come fossero pop corn :-D
    Sai che le tue ricette, il tuo stile, m'invogliano a "copiare", questo è il "bel cibo", quello che ha un valore aggiunto: l'eleganza delle cose semplici..baseto.

    RispondiElimina
  10. il riso roso mi piac moltissimo. bella questa ricetta dai gusti semplici a intensi

    RispondiElimina
  11. ecco come posso fare il mio riso rosso locale che assomiglia tanto a questo thai. Buona domenica Sabri.

    RispondiElimina
  12. NEPITELLA: generalmente vado al negozietto di via Torrebianca, appena sopra la libreria Transalpina. E se ci organizzassimo per un giretto assieme al negozio seguito da un bel caffè? Sarebbe carino!

    VALENTINA: grazie Vale, un bacione
    ERICA: come ho detto, per me questo riso è stata una bella sorpresa. I negozi equi e solidali mi piacciono molto sia per i prodotti sia per la filosofia che li contraddistingue.

    STEFANIA: grazie Stefania per aver seguito le diverse puntate della trasferta milanese. Hai ragione anche il packaging dei prodotti è molto curato, a Natale abbiamo preparato un cesto per le maestre di mia figlia e ti dirò che l’effetto è stato bellissimo.

    SALOME: muchas gracias Salome. A presto

    FEDERICA: ciao Fede grazie della visita

    DOLCEAMARA: Ma dai, che coincidenza! Prova e poi fammi sapere, poi però bisogna inventarne di altri, ne ho ancora un bel po’!

    CHIARA: Bello vero? Ha il colore della terra.

    ACCANTOALCAMINO: Ti ho pensata ieri, e ho immaginato che non ci fossero novità circa il blog. Come ti trovo? Passando al formaggio, allora ti ho dato quelle 12 ore di tregua? ;-)
    Sono contenta che la ricetta ti piaccia, e ti sia di stimolo, per me è un gran complimento considerata la tua vulcanica e spesso geniale vena creativa

    SALAMANDER. Spesso mi perdo anch’io in ricette super complicate, ma devo dire che la maggior soddisfazione è quando riesco a fare, in breve tempo, un pasto sano e completo e questo tortino ne ha tutti i requisiti :-)

    CHAMKI: tu ci vai a nozze con questo tortino. Riso, profumi e lenticchie non mancano di certo dalle tue parti! Baci e buona domenica anche a te

    RispondiElimina
  13. un bel piatto dal sapore un po esotico

    RispondiElimina
  14. Amo il riso rosso, la presentazione è da spettacolo e la cottura la microonde una chicca!!!

    RispondiElimina
  15. Bello ma soprattutto praticissimo!!! Mai provata la cottura al microonde per questo tipo di ricette, la provo di sicurissimo :) Grazie

    RispondiElimina
  16. Grazie Carmine, si è un piatto moderatamente esotico :-)

    FANTASIE: come ho detto era la prima volta che lo preparavo e ne sono rimasta veramente soddisfatta

    VERU: secondo me la cottura di carotine o piselli al micro è perfetta soprattutto quando devi unire le verdure ad altre preparazioni: pasta, riso, carne Bacio

    RispondiElimina
  17. Curioso :-) La presentazione del piatto è semplice ma di gran classe, complimenti :-)

    RispondiElimina
  18. TRoppo caruccia questa ricetta.. mi piace anche come l hai presentata =)

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin