I "Sher Ping" di Jamie Oliver ossia pancakes salati farciti

giovedì, aprile 14, 2011



Ci sono delle ricette che mi fanno andare in fissa, le vedo e sento che devo farle, già solo leggendo gli ingredienti la salivazione aumenta e mi pare di sentirne il sapore.
Devo dire, che una cosa che negli anni è migliorata è la mia capacità di immaginare se degli ingredienti staranno bene  assieme e se il piatto mi piacerà, anche se devo ammettere che la parte curiosa di me difficilmente si sottrae all'assaggio, a meno che non si tratti di insetti o altre cosine del genere :-)
Il piatto di oggi, l'ho trovato nel libro "Jamie's America" e mi ha colpito subito: mi piace sempre l'idea di poter cuocere in padella delle pietanze che anche solo lontanamente assomiglino al pane.
I Sher Ping sono, in effetti, un tipo di pane farcito tipico del nord della Cina, che qui vedrete nella versione con la carne di maiale, ma potrete anche benissimo preparare con del pesce o del pollo.
Questi ricchi panotti non hanno deluso le aspettative, per la prima volta ho usato il pepe di Szechuan, come previsto dalla ricetta, e anche questa è stata per me una piacevole sorpresa, poichè si integra perfettamente con la carne.
Ho accompagnato questi sher ping con un po' di riso bianco e delle verdure saltate e mi sono, così,  tolta l'impiccio del pranzo.

Sher Ping pancakes
Ingredienti per 4 persone (8 pancakes)
Per l'impasto
farina bianca 450 gr
acqua 225 ml
olio vegetale 4 cucchiai
sale e pepe

Per il ripieno
maiale macinato di buona qualità 400 gr
cavolo tritato fine una manciata
coriandolo un mazzetto (io, prezzemolo)
zenzero fresco pelato e grattuggiato un pezzetto
cipollotti tritati 4
aglio 1 spicchio (io, mezzo scalogno)
sale
pepe di Szechuan

Preparate l'impasto mescolando in una ciotola con una forchetta la farina, l'acqua, l'olio, un pizzico di sale e il pepe. Proseguite quindi impastando con le mani fino a che otterrete una pasta morbida ed elastica. Coprite con della pellicola trasparente e fate riposare per un paio d'ore.
Passato il periodo di riposo della pasta, preparate il ripieno mescolando in una ciotola tutti gli ingredienti e insaporite con sale e pepe di Szechuan.
Modellate la pasta a salamotto e dividetela in 8 pezzi, quindi con la mano unta d'olio create da ciascun pezzetto di pasta dei cerchietti di circa 12 cm di diametro, alti 1 cm.
Riempite la pasta con una porzione di ripieno, ripiegate per bene i lembi verso l'interno. Dovreste ottenere delle polpettine alte circa 2,5 cm, di 8 cm di diametro, ma è meramente indicativo, non state lì a perdere troppo tempo con le misurazioni.
Ripetete la stessa operazione con il resto degli ingredienti, poi fate riposare le polpettine, in frigo, per 20 minuti circa.
Prendete quindi un'ampia padella e, a fuoco medio, fate scaldare un po' d'olio. Posizionate i pancakes con la chiusura verso il basso e, usando un paletta, schiacciateli delicatamente fino a che diventeranno alti circa 1 cm e larghi 10.
Cercate di non cuocere i pancakes a fiamma troppo alta, perché rischiereste di bruciarli prima che il ripieno sia cotto.
Dopo circa 4 minuti, quando avranno assunto una bella colorazione dorata, girateli e cuoceteli dall'altro lato per altri 4 minuti. Evitate di continuare a rigirarli, una volta per lato sarà sufficiente, il rischio è che se li maneggiate troppo la pasta si assottigli e il ripieno fuoriesca.
Per servirli Jamie consiglia della salsa chili, o della salsa di soia  come accompagnamento e suggerisce di cospargerli con del succo di limone, ma potreste anche metterci una, per noi più familiare, salsina di pomodoro con un pizzico di peperoncino.

NOTE:  si, lo so, il Bangkok Post, non è cinese, ma mi dava quel tanto di asiatico, che mi piaceva per la foto ;-)






You Might Also Like

24 colazioni a letto

  1. Adoro Jamie Oliver, è semplicemente fantastico è bellissimo vederlo all'opera. Favolosi questi sher ping!!
    Brava.

    RispondiElimina
  2. mi piace jamie oliver, ho molti suoi libri e lo vedevo spesso sul gambero.
    questi you sher ping son davvero belli, mi piacciono e li provo sicuramente!

    RispondiElimina
  3. "Ci sono delle ricette che mi fanno andare in fissa, le vedo e sento che devo farle, già solo leggendo gli ingredienti la salivazione aumenta e mi pare di sentirne il sapore" questa sono io!!! non potevi descrivermi in modo migliore... ehhh si vede che siamo triestine :)))
    Mai fatto un piatto di Jamie e sono sempre che dico mi devo comperare un suo libro... ora mi hai fatto venir proprio voglia!!! Grazie per la ricetta Un bacione

    RispondiElimina
  4. Non avevo mai sentito parlare di questo sher ping. Mi piace che siano cotti sulla padella, cosi' si fa anche prima. Voglio provarli. Come li vedresti con ripieno di sole verdure?

    RispondiElimina
  5. bellissima foto per una ricetta coi fiocchi cara Sabri!Un abbraccio...

    RispondiElimina
  6. DOLCEAMARA: anch'io lo apprezzo particolarmente. Negli anni la mia stima nei suoi confronti è aumentata: si vede che è una persona con delle idee sulla cucina e sul mondo in generale e questo mi piace.

    MAX: anch'io lo seguo quando posso, e i suoi libri sono pieni zeppi di cose che mi intrigano. Purtroppo non sempre ho il tempo per sperimentare tutto quello che mi piace :-) !

    NEPITELLA: tu dici che il nostro è un "problema" regionale :-)) ? Ho alcuni dei suoi libri e ti dirò che sono molto belli. Quello sulla cucina Americana è molto curato e dettagliato, forse perchè è un tipo di cucina che conosco poco, ma anche quello sulla cucina naturale l'ho trovato molto interessante e ben fatto. Un bacio
    PS. cerco di unirmi a te per il tuo contest.

    ELENUCCIA:oh se è per quello neanch'io prima di leggere la ricetta sul libro! Con le verdure potrebbero andare bene (tipo con il ripieno dell'involtino primavera, tanto per dirne una) ma potresti anche provare con un ripieno di patate schiacciate e formaggio simil cassone. Anzi adesso che te lo scrivo mi è venuta voglia di provarci!!

    CHIARA: grazie mille Chiara. Un bacio

    RispondiElimina
  7. mi piace tantissimo jamie oliver *_* difatti nel mio blog il 50% delle ricette sono prese dai suoi libri, jamie's america non è uscito in italiano giusto?!?!?! perchè a parte il giro d'italia credo di averli tutti...
    questa ricetta ovviamente ME GUSTA tanto anche a me, grazie per averla pubblicata, me la scopiazzo in attesa di poter acquistare anche quest'altro librone :)
    ciao serena!

    RispondiElimina
  8. Ciao!!! piacere di conoscerti, mi sono appena unita ai tuoi sostenitori!!!! questa ricetta è fantastica, alle prossime!!! un bacio Olga

    RispondiElimina
  9. Ma che sfiziosi questi pancakes!!!
    Jamie Oliver mi piace tantissimo e spesso propone ricette deliziose e anche facili da preparare.
    Questi Sher ping mi piacciono tantissimo!

    RispondiElimina
  10. Ciaooo.. che bella idea, sfiziosissimi questi paninetti, voglio provarli assolutamente, magari per Pasquetta. Un bacione Kri

    RispondiElimina
  11. sono bellissimi e sembrano deliziosi! complimenti!

    RispondiElimina
  12. Complimentiiii! ma sono stupendiiii oltre che golosi! ma 6 bravissimaaaa! come sempre! ti seguo da qualche mese e devo ammettere che le tue ricette sono perfette! ti faccio tantissimi complimenti davvero! moooolto brava! bacioni!
    PS ho 2 sondaggi sul mio blog,vota se ti va
    ciao!

    RispondiElimina
  13. Che ricetta interesante! E sopratutto golosa...questi pancakes salati e ripieni mi ispirano e non poco! Voglio proprio provarli!

    RispondiElimina
  14. Sono belli belli e succede anche a me di prendere carta e penna ..per fare subito una ricetta ciao

    RispondiElimina
  15. Whau mi piace molto questa ricetta!! Bravissima per tutto! Chiara

    RispondiElimina
  16. ERES: non so se il libro è uscito in italiano, non credo comunque, io ho la versione originale. Se sei già in sintonia con i gusti di Jamie non rimarrai delusa. Ciao, un bacio

    OLGA: ciao Olga, piacere mio, grazie mille per esserti unita ai miei sostenitori. A presto

    TERY: si, ha una bella cucina: semplice, adatta al quotidiano, ma al tempo stesso sana e attenta alla materia prima.

    KRI: bentornata! Provali, provali e poi ti puoi anche sbizzarrire con il ripieno magari con le erbette selvatiche che raccogli nel corso delle tue passeggiate.

    MARTA: grazie mille Marta! Un abbraccio

    MEG: ma che carina sei Meg, fa sempre piacere sapere che le cose che propongo ricevono il consenso di chi legge. Vengo a vedere da te!

    CLAUDIA: anche la tua salivazione è aumentata :-) ? Ciao!

    STEFANIA: grazie mille Stefania. Qualche volta non so proprio dove sistemare tutte le ricette che salvo, copio, stampo…

    CHIARA: grazie Chiara Ciao!

    RispondiElimina
  17. ORA SVENGO: CHE DELIZIAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!
    ANNOTO SUBITISSIMO!

    RispondiElimina
  18. caspita che ricettina hai scovato! me la segno subito complimenti ^_^

    RispondiElimina
  19. Adoro e pancakes e questa variante mi incuriosisca molto...

    RispondiElimina
  20. molto molto interessante questo pancake!!!!!

    RispondiElimina
  21. Non li ho mai fatti, e sapessi da quanto li ho in mente per la colazione della domenica... non chiedermi perchè la domenica però! E che quando penso a pancake penso alla domenica! Sono splendidi! Un abbracio e buonissima settimana

    RispondiElimina
  22. Ciao Sabri, "vediamo" se riesco a scrivere qualcosa... ;-)
    La versione ripiena dei pancakes sono per me una novità..ma si sa che da Jamie c'è d'aspettarsi di tutto e di più..buono...ciao "cocola" :-D

    RispondiElimina
  23. Ciaooooo! L'aspetto è troppo invitante. Mi sembra di sentirne il profumo sotto al naso.. e poi adoro la cucina cinese "vera"!!!! Mi sa che li provo :)

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram