Gnudi con agretti, aromatizzati al limone - gnocchi di ricotta senza uova

giovedì, aprile 26, 2012


Qualche tempo fa vi avevo parlato di alcuni piatti assaggiatia Identità Golose, tra questi forse ricorderete gli gnudi proposti da Stevie Parle, giovane cuoco inglese di grande talento.
Devo ammettere che il piatto, pur essendo italiano, era per me una novità e il sapore mi ha conquistata.
Da una successiva breve ricerca, ho capito che la versione proposta dal cuoco inglese viene da noi generalmente indicata con il nome di “palle di neve”, mentre gli gnudi originali sono solitamente preparati con la ricotta e gli spinaci.
Il piatto è semplicissimo: seguendo le indicazioni raccolte durante il convegno milanese, queste sfere di ricotta ricevono solo una lieve aromatizzazione conferita dalla buccia di limone. Il condimento è anch'esso all'insegna della sobrietà: un giro d'olio extravergine di qualità e degli agretti appena scottati.
Quando, qualche giorno fa, ho trovato un bel mazzetto di agretti dall'ortolano, ho capito che era arrivato il momento di provare il piatto. E così eccolo qua !

Gnudi con agretti, aromatizzati al limone
Ingredienti per circa 12 gnocchi grandi
ricotta vaccina 500 gr
la buccia di un limone non trattato
parmigiano reggiano qualche cucchiaio
agretti un mazzetto
sale
pepe
semola di grano duro
olio extravergine di oliva

Fate sgocciolare la ricotta, affinché perda l'eventuale liquido in eccesso. In una ciotola mescolatela con del sale, un pizzico di pepe, la buccia di limone grattugiato e il parmigiano.
Create, con l'aiuto di un cucchiaio delle sfere, che passerete nella semola e disporrete quindi su un piatto già cosparso di semola. Coprite gli gnocchi con dell'altra semola e mettete a riposare, al fresco, per alcune ore, meglio ancora per tutta la notte.
Quando è il momento di servire, sbollentate le barbe di frate, per alcuni minuti, in una pentola capiente con acqua bollente, salata, e mettetele da parte.
Nella stessa acqua in cui avete cotto la verdura, cuocete gli gnocchi. Quando verranno a galla, scolateli, distribuiteli nei piatti, conditeli con gli agretti e dell'olio extravergine d'oliva.

You Might Also Like

11 colazioni a letto

  1. una bella ricetta presentata anche molto bene, un modo per imparare a utilizzare gli agretti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Günther, e pensare che me l'ha fatta scoprire un inglese ! I casi della vita :-)

      Elimina
  2. che bella idea, molto semplice ma d'effetto.

    RispondiElimina
  3. mi piacciono queste ricette con pochi ingredienti abbinati così bene! l'idea degli agretit è tua o del cuoco inglese? mi sembrano perfetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho alcun mertio, se non quello di aver cercato di riprodurre, quanto più fedelmente possibile, la ricetta. Gli agretti ci stavano proprio bene :-)

      Elimina
  4. Pensa che ho visto una ricetta per gli gnudi l'altro giorno in un libro e mi han ispirato! Ed eccoli ora qui ad invogliarmi ancor di più! Ottimi mi sa con gli agretti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto non li conoscevo, ma mi hanno proprio conquistata. Starebbero bene con alcune delle tue erbe di campo nell'impasto!

      Elimina
  5. buonissima idea complimenti

    RispondiElimina
  6. che bello questo piatto, davvero particolare!! Me la segno!!

    RispondiElimina
  7. ELENA, UNA PIGUINA IN CUCINA, mi fa piacere che il piatto vi "ispiri". Buona serata :-)

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram