Cheesecake alle pesche e mirtilli cotta al forno

mercoledì, agosto 01, 2012


Come ho già detto in altre occasioni, apprezzo moltissimo tutti i dolci a base di formaggio, soprattutto di ricotta, e non perdo occasioneper provarli.
Questa volta questa ho adattato la ricetta di una cheesecake cotta al forno di Rachel Allen. Ho cambiato il formaggio, seguito il suo consiglio di utilizzare qualsiasi tipo di frutta reperibile in casa, e  il risultato è stata una torta perfetta per l'estate, buona, fresca, e facile da preparare: in una parola, fantastica! Ho pensato di accompagnarla con un cucchiaio di yogurt greco e una coulis di pesca.
In casa l'abbiamo apprezzata tutti, e mio marito sostiene che il giorno dopo il sapore fosse ancora migliore. Io non saprei dirvelo, perché ho “abbandonato” marito e cane a casa, e me ne sono andata al mare per qualche giorno con  la Camilla ;-)

Cheesecake alle pesche e mirtilli
Ingredienti per 10-12 persone (stampo rotondo a cerniera di 24 cm di diametro)
biscotti 175 gr
burro 75 gr
frutta mista mirtilli e pesche 175 gr
ricotta 450 gr
zucchero 150 gr
estratto di vaniglia 1 cucchiaino
uova medie 4
zucchero a velo
Per accompagnare yogurt greco e coulis di pesca (facoltativo)

Preriscaldate il forno a 180°. Imburrate le pareti di uno stampo rotondo, a cerniera, da 24 cm di diametro e foderate il fondo con un foglio di carta forno.
Tritate i biscotti, mescolateli con il burro fuso e appiattite il composto sulla base dello stampo, riponete in frigorifero.
In una ciotola sbattete la ricotta, con lo zucchero, la vaniglia e le uova fino a quando avrete ottenuto un composto cremoso e ben amalgamato.
Pelate le pesche e tagliatele a cubetti, distribuitele sulla base della torta e unite quindi i mirtilli, coprite con il composto di ricotta e cuocete per 40-45 minuti, fino a che la torta si sarà rappresa e risulterà lievemente dorata.
Sfornate, fate raffreddare per 10 minuti, quindi con delicatezza passate la lama di un coltello tra il dolce e le pareti dello stampo in modo da staccarlo. Estraetelo e fatelo raffreddare completamente su un piatto da portata. Il dolce può essere conservato in frigorifero per alcuni giorni, ma abbiate l'accortezza di tenerlo a temperatura ambiente per un po' prima del consumo, poiché il gusto ne guadagna.
Se vi va, potete decorare il dolce con altra frutta fresca e cospargerlo con dello zucchero a velo.

NOTE: per la coulis di pesca ho frullato una pesca con qualche goccia di succo di limone e un paio di cucchiaini di zucchero a velo.

You Might Also Like

16 colazioni a letto

  1. Wow ma è meravigliosa, posso averne una fetta per colazione?gnammy!!!buona giornata amo la ricotta nei dolci!

    RispondiElimina
  2. Ogni tanto diamo fiducia ai mariti, no? Questa torta è buonissima e il giorno seguente lo è ancora di più! :-D

    RispondiElimina
  3. meravigliosa ^_^ la cosa che mi piace di più è la crosticina esterna, troppo rustica, troppo bella :)

    RispondiElimina
  4. mmm che ricettina e che blog stupendo!mi unisco ai tuoi lettori.
    passa a trovarmi:
    dolcementeinventando.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. Scopro oggi, con molto piacere, il tuo blog!
    Che meraviglia questa ricetta...e immagino il sapore.
    Buon venerdì!
    Babe

    RispondiElimina
  6. ho conosciuto il tuo blog cercando la ricetta dei crackers all'avena, anch'io ho un sacchetto sigillato da usare:)
    mi sono unita ai tuoi lettori, se ti va vieni a trovarmi nella cucina della pallina!
    ciao e a presto

    RispondiElimina
  7. GRAZIE A TUTTE RAGAZZE E BEN ARRIVATE ad ALE, BABE e PALLINA

    RispondiElimina
  8. Ciao Sabrina! Ho appena scoperto il tuo blog richiamata dal profumo di questa fantastica cheesecake! Mi piace tantissimo e appena riesco provo anch'io a farla!
    Mi unisco ai tuoi followers moolto volentieri, il tuo blog è bellissimo:)
    A presto!
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, benvenuta :-) Un abbraccio!

      Elimina
  9. pesche e mirtilli...sembra deliziosa! io abito in california, amo le cheese cake ma non mi fido molto della ricotta ''locale'', potresti suggerirmi un ingrediente alternativo? mi associo ai complimenti per il blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, oh beata te, la California deve essere super! Nella versione originale la torta veniva realizzata con il classico formaggio fresco (Philadelphia), che non avrai difficoltà a recuperare, ma se vuoi rimanere sulla ricotta perchè non te la prepari da sola?
      La ricetta la trovi qua, non è per nulla complicata da realizzare, e la soddisfazione massima :-) ! http://colazionialetto.blogspot.it/2009/08/dal-latte-al-formaggio-2a-parte.html. Buon lavoro !

      Elimina
  10. This is absolutely amazing! As actually Italian cooking is generally ; )

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram