Polpettine di agretti e ricotta

venerdì, maggio 10, 2013



La scorsa settimana ho partecipato ad un'intervistata telefonica con Michela Passatordi e Francesca Borciani, conduttrici della trasmissione Cucina 2.0, che va in onda tutti i giovedì su Radio Rumore. E' stata un'esperienza divertente ed emozionate: era la mia prima volta, e ammetto che soprattutto all'inizio la tensione si è fatta un po' sentire.
Nel corso della conversazione le ragazze mi hanno fatto notare che nel blog ci sono molte ricette di polpette e la cosa mi ha colpito, poichè ammetto che non me ne ero mai resa conto.
In effetti a casa nostra la polpetta è un must, e, come dicevo a Michela e Francesca, è un piatto che a mia figlia piace sempre, quindi mi capita di provarne diverse varianti.
Così, tanto per non smentirmi, vi propongo ancora una polpetta, questa volta con gli agretti, verdura che apprezzo molto e che mangio sempre con piacere.
Alla stregua delle polpette di spinaci, gli agretti vengono uniti alla ricotta, e ne esce un piatto buono, da mangiare anche freddo e da portare con sè a una scampagnata di primavera.
A differenza di molte altre, queste mia figlia non le ha gradite. Pazienza, ne sono avanzate un po' di più per me :-) !
Se avete voglia di sentire l'intervista, questo è il link.
Vi saluto e vi auguro un buon weekend. Io me ne andrò in Piemonte ospite de "Il Torrrione" Villa Doria deliziosa Maison D'Hôtes, con un grande Parco annoverato tra i più bei giardini d'Italia. 
Spero solo che il tempo ci assista ... A presto dunque, con una ricca documentazione fotografica.

Polpettine di agretti e ricotta
Ingredienti per 18 polpettine
agretti 200 gr
ricotta 250 gr
pecorino toscano grattugiato 4 cucchiai
grana padano grattugiato 4 cucchiai
pane grattugiato 4 cucchiai
chiare d'uovo 4 cucchiai (ma va benissimo anche dell'uovo sbattuto=chiara+tuorlo)
pane grattugiato per impanare
olio di arachide per friggere
un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale
pepe

Stufate brevemente gli agretti in un tegame con un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva. Una volta che si saranno ammorbiditi, tritateli grossolanamente con la mezzaluna e riponeteli in una ciotola.
Lasciateli intiepidire, aggiungete quindi la ricotta, il pecorino, il grana, 4 cucchiai di pane grattugiato, le chiare d'uovo, il sale e il pepe, e amalgamate gli ingredienti con un cucchiaio. Se il composto dovesse risultare troppo morbido aggiungete ancora qualche cucchiaio di pane grattugiato.
Create delle palline che andrete a rotolare nel rimanente pane grattugiato. Essendo umide non servirà ripassarle nell'uovo, poiché il pane aderirà comunque.
Scaldate una padella con abbondante olio di arachide e friggete le polpette, poche per volta, in olio profondo.


You Might Also Like

4 colazioni a letto

  1. voglio provarle a farle, non ho mai comprato gli agretti in vita, bisogna cominciare da qualche parte e le tue polpette sono perfette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cucina della Pallina, mi pare un bel modo per iniziare, mi raccomando eh, poi fammi sapere se ti son piaciuti :-)

      Elimina
  2. Ciao Sabrina, buona festa della Mamma ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Libera, grazie del pensiero :-)

      Elimina

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram