Antipasti

Involtini di prosciutto crudo e frutta secca

mercoledì, dicembre 03, 2014


I giorni passano in fretta e gli impegni si accavallano. Purtroppo le giornate hanno sempre  e solo 24 ore, e nuovi progetti, che riguardano la mia famiglia stanno assorbendo molto del mio tempo. Per questo motivo la presenza sul blog si è molto diluita e un po' mi spiace, ma la vita è fatta di tante piccole parentesi, che vanno prese così come vengono :-)
Vi riporto oggi una ricetta che ho trovato su un numero di Cuisine et Vins.
Sono degli involtini di prosciutto crudo con ripieno di formaggio morbido che ho parzialmente riadattato.
Metterò in ogni caso anche gli ingredienti "originali", perchè in effetti potrebbe essere una buona idea per un antipasto delle feste ipotizzando di utilizzare dei fichi o perché no, anche dei datteri.


Involtini di prosciutto crudo e frutta secca
Ingredienti per 4 persone
4 fette grandi di prosciutto crudo di dolce
200 gr di mascarpone (io 100 gr mascarpone e 100 gr di ricotta vaccina)
200 gr di frutta fresca a piacere (pere in autunno/inverno, melone o pesche in estate)
frutta secca ( 6 fichi o datteri oppure un paio di cucchiai di mirtilli essicati)
alcuni cucchiai di pistacchi sgusciati e tritati al coltello
sale
pepe

Tagliate la frutta fresca a piccoli dadini; qualora scegliate di utilizzare le pere spruzzatele con un po' di succo di limone, coprite e mettete da parte.
Prendete la frutta secca e tagliatela in piccoli pezzi.
In una ciotola lavorate brevemente il mascarpone, salate, pepate e aggiungete la frutta, amalgamandola con cura (io ho preferito unire il mascarpone alla ricotta e insaporire con un po' d'olio extravergine d'oliva).
Appoggiate le fette di prosciutto su un tagliere e distribuite la farcitura. Arrotolate la fetta ottenendo un involtino. Tagliatelo quindi a metà e posizionate su un piatto di servizio; proseguite fino all'esaurimento del composto.
Alla fine decorate il piatto con i pistacchi tritati,


Angelo Parodi

Cupcakes ai pomodori secchi e olive con top di mousse al tonno e Pizza baguette con filetti di sgombro: due idee "veloci" per Angelo Parodi

mercoledì, novembre 05, 2014


Torno tra voi con due proposte per un buffet o un aperitivo veloce realizzate con i prodotti Angelo Parodi: "Cupcakes ai pomodori secchi e olive con top di mousse al tonno" una variante alla versione classica, che potrà tornare utile anche per un brunch della domenica


e la "Pizza baguette con filetti di sgombro, mozzarella e tapenade di olive verdi"  un piatto velocissimo da preparare, ottimo per un aperitivo improvvisato tra amici. Seguite i link per le ricette complete.

Autunno

Castelli aperti a Strassoldo: "In Autunno: Frutti, Acque e Castelli" - Un weekend all'insegna della bellezza

domenica, ottobre 19, 2014


La bellezza è dappertutto e qualche volta basta saper cogliere un'occasione, trovare la voglia di spostarsi di poco per scoprire luoghi segreti, incantati e magici.
Sono stata invitata dall'amica Alessandra a visitare i Castelli di Strassoldo in occasione della consueta apertura autunnale.
Più volte in passato avevo letto e sentito parlare dell'iniziativa, ma mai prima d'ora ero riuscita a organizzare una visita, nonostante la strada che mi separa da quei luoghi sia veramente breve.
Complice la bella giornata, ho pensato di organizzare una piccola gita assieme a mia figlia, e la giornata si è rivelata piacevolissima per entrambe.





I Castelli di Strassoldo e i loro parchi secolari di risorgiva aprono le porte ai visitatori due volte l'anno: il 3°fine settimana di ottobre per un weekend denominato "In Autunno: Frutti, Acque e Castelli", e a primavera, in occasione della domenica delle Palme ("In Primavera: Fiori, Acque e Castelli”).



L'evento che si svolge questo weekend è dedicato all’autunno e ai suoi colori e nasce con l'obiettivo di far conoscere due antichi manieri privati, cuore del romantico borgo di Strassoldo, uno scrigno storico situato nella Pianura Friulana a due passi dal mare e conservare al tempo stesso un patrimonio storico importante.








I saloni ospitano antiquari e artigiani d’eccellenza con creazioni in oro, argento, rame, pietre preziose, carta, pelle, ferro, stoffe preziose, naturali e dipinte, legno, ceramica, fildiferro, cera. Oggetti difficili da trovare altrove, selezionati con cura dalle padrone di casa, le contesse di Strassoldo, ideali per un regalo raffinato e inconsueto.
L'evento si tiene anche in caso di pioggia, poichè le esposizioni vengono organizzate all'interno del Castello, ma indubbiamente in giornate belle come in questi giorni è possibile ammirare l'area in tutta la sua bellezza.




I giardini, nati nel Seicento, sono uno spettacolo, percorsi da corsi d'acqua e di risorgiva ricchi di piante rare e secolari e impreziositi da addobbi raffinati, che decorano scalinate, balconi, muretti di pietra e gli spazi verdi riportando la mente ai quadri impressionisti.




Il Brolo del Castello di Sopra ospita l’area vivaisti: una nicchia di espositori d’eccellenza, caratterizzati dalla passione per la ricerca, la conservazione e la produzione di piante dimenticate, particolari e rare.


Non mancano aree di ristoro dove poter assaporare prodotti locali, freschi e genuini, e per i golosi angoli con delikatessen come cioccolata, dolci, formaggi e salumi, aceti balsamici, miele e liquirizia.
Io e la Cami ci siamo divertite un sacco, e, vista la giornata splendida, siete ancora in tempo per farci una capatina questo pomeriggio, sono certa che non ve ne pentirete!
 

L’entrata è a pagamento*:
-Biglietto unico di € 10, per entrare in 7 aree diverse: interni castello di Sopra, giardino castello di Sopra, interni castello di Sotto, Foledôr, Cancelleria, Pileria del riso ed area vivaisti (detto anche Brolo). 
Bimbi sotto 5 anni: gratis. 
Bimbi 5-12 anni: € 5. 
Riduzioni del 10% per gruppi di almeno 20 pax.
-Biglietto per la sola area vivaisti (Brolo): € 5 adulti – € 3 bimbi 5-12 anni


Contatti 
CASTELLO DI STRASSOLDO DI SOPRA
via dei Castelli, 21 
33050 Strassoldo, Friuli-Venezia Giulia, Udine, Italia
+39 0431 93095 (Elisabetta Strassoldo-Graffemberg).

Angelo Parodi

Insalata di farro alla pescatora

martedì, settembre 16, 2014


Lo so, è tanto che manco, ma arriva l'estate, la scuola finisce, si alterna il lavoro alle vacanze e le giornate scorrono veloci. 
Le settimane diventano mesi e lo schermo del computer viene sostituito da altro: più tempo all'aria aperta, letture, chiacchierate in famiglia e ci si ritrova a settembre senza rendersene conto. 
Oggi ricominciamo, come la scuola! 
L'insalata di farro di cui vi scrivo è stata realizzata per Angelo Parodi: una collaborazione che riprendo con piacere a distanza di un anno.
Seguiranno, nel corso del mese, altre tre ricette realizzate con i prodotti ittici della linea Parodi, rimanete sintonizzati :-) 
La ricetta dell' "Insalata di farro alla pescatora" la trovate a questo link
 

Cucina leggera

Insalata di pollo e mango

mercoledì, luglio 09, 2014

Finalmente una nuova ricetta dopo una lunghissima pausa. Nel mezzo ci sono stati la fine della scuola, due compleanni (quello di mio marito e di Camilla), una vacanza in Marocco, di cui vi parlerò di certo in un post.
Per ora, tanto per iniziare con lentezza, vi progongo quest'insalata che mi era stata proposta lo scorso anno a Bali.
La preparazione unisce la frutta, nello specifico il mango, al petto di pollo saltato, per un effetto agrodolce davvero piacevole. In più, la frutta conferisce al piatto una sensazione di freschezza, ottima per i giorni estivi.

Insalata di pollo e mango
Ingredienti per 4 persone
600 gr di petto di pollo
2 mango maturi
2 manciate di rucola
1 cespo di insalata croccante
1 peperoncino lungo
olioextravergine d'oliva
alcuni cucchiai di succo di lime  
sale
pepe
1 cucchiaio di coriandolo tritato (facoltativo, ma consigliato ;-)

Pulite la verdura, tagliate l'insalata a piccoli pezzi e mettetela in una ciotola.
Pelate il mango e tagliatelo a strisce.
Salate, pepate e cospargete il pollo con un po' d'olio extravergine d'oliva e fatelo grigliare su una piastra.
Preparate nel frattempo una vinaigrette con il succo di lime, l'olio, un po' di sale, pepe, il peperoncino tritato e mettete da parte.
Una volta che il pollo è pronto, fatelo riposare brevemente. Distribuite le verdure in 4 piatti piani, ponete ai lati le fette di mango e al centro il pollo tagliato a striscioline.
Cospargete con la vinaigrette, completate a piacere con il coriandolo tritato e servite tiepido.

#LeMerendediCamilla

Ecco l'ultima uscita di #LeMerendediCamilla con la Torta magica e buone vacanze a tutti i bimbi

giovedì, giugno 12, 2014



Eccoci qua, la scuola è finita e sono arrivate per i bimbi le meritate vacanze.
Completiamo oggi questo “percorso di merende”, che ci ha accompagnato durante tutto l’anno scolastico con le ultime settimane di maggio.
La ricetta che vi propongo è quella della torta magica, molto presente in rete. Si tratta di una torta con tre strati distinti e consistenze diverse, che a piacere può essere aromatizzata in diversi modi.
E’ una torta ottima gustata fresca, quindi si adatta bene alla stagione calda, magari accompagnata con una composta di frutta estiva.

La torta magica
Ingredienti per circa 16 pezzi 

(ricetta presa da qui )
4 tuorli a temperatura ambiente
150 g di zucchero semolato
1 cucchiaio d'acqua
125 g di burro
115 g di farina "00"
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
un pizzico di sale
500 g di latte intero
4 albumi a temperatura ambiente
4 gocce di aceto
zucchero a velo per la finitura



Fate fondere il burro a bagnomaria e lasciatelo raffreddare. Intiepidite il latte e ponetelo da parte.
Montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungere l'acqua e il burro e continuare a montare per un paio di minuti.
A questo punto setacciate la farina e amalgamate il tutto, aggiungete la vaniglia, il sale ed il latte, un po' per volta, e mescolate fino ad ottenere una sorta di pastella omogenea e piuttosto liquida.
Montate a neve gli albumi con l'aceto e incorporateli al composto con delicatezza.
Versate l'impasto in uno stampo quadrato da 20 cm di lato, imburrato o rivestito con carta forno, e cuocere in forno statico preriscaldato a 160°C per circa 45minuti, o fino a quando la superficie del dolce risulterà ben dorata. Prima di sfornare fate la prova dello stecchino.
Lasciate raffreddare per almeno 3 o 4 ore nello stampo, prima di affettare, ancora meglio se la passerete per qualche tempo in frigorifero prima di assaggiarla.
Prima di servire spolverare con zucchero a velo.

#LeMerendediCamilla

#LeMerendediCamilla dal 5 al 9 maggio e le "Gelosie" al prosciutto e formaggio

domenica, giugno 01, 2014

Foto Sabrina Lorenzi © CaL
La scuola è ormai agli sgoccioli, ultime verifiche, ultimi preparativi prima dell’estate. “Recuperiamo” le settimane passate nell’attesa che arrivi il bel tempo e la merenda diventi un bel gelato da assaporare all’aria aperta!

“Gelosie” al prosciutto e formaggio
Ingredienti per 6 gelosie

Per la pasta
100 gr di farina 00
100 gr di ricotta
100 gr di burro
un pizzico di sale
Per la farcitura
3 fette di prosciutto
3 cucchiai di dadini di formaggio a scelta

Impastate velocemente la farina con la ricotta e il burro a dadini e create una sfera, che farete riposare, coperta con della pellicola trasparente, per almeno mezz’ora in frigorifero.
Preriscaldate il forno a 180°, stendete la pasta in una sfoglia sottile e ricavate 6 rettangoli. Ponete su ciascun rettangolo mezza fetta di prosciutto cotto e alcuni dadini di formaggio e richiudetelo su se stesso, in modo da ottenere un rettangolo più stretto.
Operate dei tagli orizzontali sulla parte superiore della sfoglia e ripetete l’operazione per ciascun rettangolo di pasta.
Informate a cuocete per circa 10-15 minuti, fino a quando le “gelosie” saranno dorate.
Sfornate e fate raffreddare.

Antipasti

Insalata di pomelo e gamberi alla Thailandese

martedì, maggio 13, 2014


L’estate si avvicina e, come ogni anno, mi assale il desiderio di eliminare qualche “chiletto” di troppo.
Via libera allora a insalate e frutta, carne e pesce con cotture veloci e leggere, in fin dei conti, quando arriva il sole e il tempo si mette al bello non è neanche un gran sacrificio.
Una cosa che mi piace particolarmente, soprattutto a pranzo, sono delle grandi insalate miste: un piatto unico che deve essere di soddisfazione, buono e bello da vedere.
L’insalata che vi propongo oggi s’ispira a un piatto assaggiato in Thailandia di cui ho un ottimo ricordo, oltre alle verdure e i gamberi, prevede l’utilizzo del pomelo, frutto che ho iniziato a trovare solo di recente nella mia città e che potete eventualmente sostituire con del pompelmo rosa.

Insalata di pomelo e gamberi alla Thailandese
Ingredienti per 4 persone
1 pomelo grande
400 gr di code di gambero
250 gr d’insalatina verde e rossa, rucola, valerianella, radicchietto ( “Tutteinsieme”- Linea “Le Tenerelle” Orotoromi)
1 cipollotto
2 cucchiai di anacardi tostati e tritati
1 cucchiaio di coriandolo tritato (facoltativo)

Per il condimento:
3-4 cucchiai di olio di semi di soia
1 spicchio d’aglio
1 scalogno tritato
1 peperoncino rosso
2 cucchiai di salsa di pesce thailandese (facoltativa, ma consigliata)
2 cucchiai di zucchero di canna
2-3 cucchiai di succo di lime ( se preferite limone)

Preparate il condimento: in un tegame fate soffriggere l’aglio, tritato, lo scalogno e il peperoncino anch'esso tritato fine, unite la salsa di pesce, il succo di lime, mescolate, togliete quindi dal fuoco e fate raffreddare.
Se non volete usare la salsa di pesce, salate lievemente la salsa, prima di metterla da parte.
Eliminate dalle code di gambero il carapace e il filamento scuro, fatele saltare in un tegame con un filo d’olio di soia.
Pulite il pomelo eliminando la buccia esterna e liberando gli spicchi dalla membrana, tagliateli quindi a segmenti diagonali.
Nel frattempo ponete l’insalatina in una ciotola, aggiungete il pomelo, i gamberi, e condite con la salsa preparata in precedenza.
Distribuite l’insalata in 4 piatti e decorate ciascuna porzione con del cipollotto tritato, gli anacardi tostati e tritati, e completate, se vi piace, con alcune foglie di coriandolo tritato.

NOTE: Ho utilizzato un mix di lattughe primaverili "Tutteinsieme"- Linea "Le Tenerelle" Ortoromi , azienda che ho avuto il piacere di conoscere durante il press tour “RosssoRadicchio” tenutosi a dicembre nel trevigiano.
Ortoromi offre davvero un’ampia gamma di prodotti e, per chi ha poco tempo o va di fretta, propone anche delle bellissime ciotole d’insalata pronte, arricchite con formaggio, frutta secca e altri gustosi ingredienti, complete di condimento e forchettina, pronte solo da essere gustate.

#LeMerendediCamilla

#LeMerendediCamilla dal 28 aprile al 2 maggio con la "Crostata al cioccolato Kinder"

venerdì, maggio 09, 2014

Foto Sabrina Lorenzi © CaL

Questa settimana ho comprato la rivista di Jamie Oliver: “Jamie Magazine Italia”, devo dire che l’ho trovata proprio graziosa e in linea con i miei gusti.
Tra le varie ricette ce n’erano alcune su come riutilizzare le uova di Pasqua e visto che il “problema” si pone tutti gli anni, mi sono buttata sull’articolo in cerca di ispirazione.
Ho trovato uno spunto che faceva il caso mio e l’ho adattato cercando di utilizzare altre cosette che avevo in casa, come ad esempio della frolla bianca conservata nel congelatore.
Il risultato è stata una bella crostata al cioccolato Kinder, molto, molto gradevole e facilissima da preparare che ci siamo gustati nel pomeriggio del primo maggio, in pausa scolastica.

Crostata al cioccolato Kinder
Ingredienti per uno stampo rettangolare da 10x35
300 gr di pasta frolla
100 gr di cioccolato Kinder (io quello delle uova di Pasqua)
2 cucchiai di cacao amaro
110 gr di zucchero
25 gr di burro
2 uova
125 ml di panna
un pizzico di sale

Per servire
panna montata e cacao amaro (facoltativo)

Stendete la pasta frolla su una spianatoia e ponetela nello stampo ricoperto da carta forno.
Lasciatela riposare in frigorifero, coperta con pellicola trasparente, per circa 20 minuti, nel frattempo preriscaldate il forno a 180°.
Ricoprite la base di frolla con della carta forno e copritela con dei fagioli, cuocete per circa 12 minuti, togliete quindi i fagioli e proseguite la cottura per altri 3-4 minuti. Sfornate la base e fatela raffreddare.
Preparate la crema: sciogliete a bagnomaria il burro con il cioccolato e mettete da parte. In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino a quando diventano bianche e spumose, aggiungete il cioccolato fuso, il cacao, la panna, un pizzico di sale, e amalgamate il tutto.
Versate la crema ottenuta nel guscio e cuocete per 30 minuti. Se la frolla dovesse colorire troppo, copritela con un foglio di alluminio. La torta sarà pronta quando la crema si sarà addensata, ma sarà ancora morbida.
Sfornate, lasciate raffreddare e servite la crostata fredda.
A piacere potete spolverizzare la superficie con del cacao amaro e aggiungere un ciuffo di panna montata.

#LeMerendediCamilla

#LeMerendediCamilla dall'8 -16 aprile. Ricetta della settimana: biscotti girella alla marmellata di ciliegie

mercoledì, aprile 30, 2014

Foto Sabrina Lorenzi © CaL

Le vacanze sono finite e la scuola è ricominciata, ecco le merende della Camilla relative agli ultimi 10 giorni prima di Pasqua.
Una delle ultime "scoperte" in tema alimentare della piccola di casa è stata la marmellata di ciliegie. Che dire, non ci troviamo di fronte ad una temeraria del gusto !
In ogni caso ho colto la palla al balzo e ho provato dei biscotti "girella", che sono stati decisamente apprezzati.
Ci si può organizzare preparando il rotolo la sera precedente, lasciandolo in frigorifero per tutta la notte, il mattino sarà sufficiente affettare e cuocere per una decina di minuti.

Biscotti girella alla marmellata di ciliegie
Ingredienti per circa 15 biscotti
55 gr di burro morbido
85 gr di zucchero di canna
1 uovo piccolo
1/2 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
150 gr di farina
1/2 cucchiaino di lievito chimico
un pizzico di sale
4 cucchiaiate di marmellata di ciliegie

Montate il burro con lo zucchero fino a quando diventerà spumoso, aggiungete l'estratto di vaniglia e l'uovo leggermente sbattuto ammalgamando il tutto.
Setacciate la farina con il lievito e il sale e aggiungeteli al composto cremoso, mescolate e create una palla, che coprirete con della pellicola trasparente e farete riposare in frigorifero per un'ora circa.
Passato il tempo di riposo stendete su della carta forno il composto in un rettangolo, alto poco meno di mezzo centimetro, e distribuite la marmellata. Arrotolate sul lato lungo e coprite il rotolo ottenuto con della pellicola trasparente, fate riposare in frigorifero per almeno 1 ora. 
Togliete quindi la pellicola, tagliate delle rondelle di 1 cm e 1/2 e stendetele su una teglia ricoperta da carta forno.
Cuocete per circa 10 minuti a 180°, fino a quando i biscotti risulteranno dorati.
Lasciate raffreddare prima di servire.

Antipasti

Torta salata con cappuccio e pasta di salame per una colazione all'aperto

venerdì, aprile 18, 2014

Siamo arrivati a Pasqua e, come sempre, fervono i preparativi per il pranzo e l'organizzazione delle gite fuori porta.
In effetti quest'anno tra le festività e il 25 aprile, tempo permettendo, le occasioni di stare all'aria aperta non dovrebbero mancare, quindi ho pensato di proporvi una torta salata, che potrete gustare calda o a temperatura ambiente, come antipasto o piatto unico leggero assieme a un contorno d'insalata.
Per il guscio ho usato della pasta phillo, ma nulla vieta di sostiuirla con della pasta sfoglia, o creare una base più "robusta" con della pasta briseè.
Con questa ricetta vi saluto e vi auguro di trascorrere delle buone giornate di festa.

Torta salata con cappuccio e pasta di salame
Ingredienti per uno stampo rettangolare da 10x35
4 fogli di pasta phillo 
400 gr di cavolo cappuccio
150 gr di pasta di salame
1 spicchio d'aglio
50 gr di formaggio stagionato (io Montasio)
2 uova
alcuni cucchiai di latte intero
olioextravergined'oliva
sale
pepe
un cucchiaio di farina
alcuni cucchiai di burro fuso

Affettate sottilmente il cappuccio e fatelo sbollentare brevemente in acqua salata, scolatelo e conservate circa 250 ml di acqua di cottura.
In un tegame scaldate alcuni cucchiai d'olio extravergine d'oliva e fate soffriggere l'aglio tritato, privato dell'anima. Aggiungete il cappuccio, rosolate brevemente e continuate la cottura fino a quando le verdure risulteranno morbide, aggiungendo se necessario un po' d'acqua. All'ultimo aggiustate di sale e pepe, unite un cucchiaio di farina stemperato in un po' d'acqua e fate rapprendere, dovrete ottenere una consistenza cremosa.
Togliete dal fuoco e fate raffreddare brevemente.
Nel frattempo, in un altro tegame, fate rosolare la pasta di salame in poco olio extravergine d'oliva, quando risulterà cotta, toglietela dal fuoco ed eliminate l'unto in eccesso
Preparate il guscio, ungendo con del burro fuso i fogli di pasta phillo e posizionandoli in uno stampo ricoperto da carta forno. Sbattete le uova con un po' di latte, salate e pepate.
Aggiungete la pasta di salame al cappuccio e versate il composto nel guscio di pasta phillo, coprite con il composto di uova e completate con il formaggio grattugiato.
Infornate a 180° per circa 15-20 minuti, fino a quando la torta avrà assunto una bella colorazione.


#LeMerendediCamilla

#LeMerendediCamilla dal 31 marzo - 4 aprile. Questa settimana focaccina morbida di ricotta

giovedì, aprile 17, 2014

Foto Sabrina Lorenzi © CaL

#leMerendediCamilla dal 31 marco al 4 aprile contengono una focaccina soffice, soffice alla ricotta che vi consiglio.
Potrebbe essere una buona idea per il picnic di Pasquetta o per dei paninetti da aromatizzare con semini vari per il pranzo di Pasqua.
Domani una nuova ricettina per i giorni di Festa, per ora auguro a tutti i voi una buona giornata :-).

FOCACCINA DI RICOTTA
Ingredienti per 500 gr di impasto

120 gr di latte
1 uovo
20 gr di burro morbido
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
100 gr di ricotta
350 gr di farina bianca 0
8 gr di lievito di birra o 4 gr di lievito secco


Mettete la farina setacciata in una scodella e formate la fontana. Sciogliete il lievito nel latte tiepido cui avrete unito lo zucchero.
Spargete il sale, il burro morbido a pezzetti nell'incavo, la ricotta, l’uovo, date una prima rimestata e versate quindi nella farina la componente liquida.Amalgamate gli ingredienti e lavorate l'impasto fino ad ottenere una palla liscia e morbida, copritela con della pellicola trasparente e lasciatela lievitare coperta per un paio d'ore, in un luogo tiepido (perfetto il forno spento, con la lampadina accesa).
Potete utilizzare la macchina del pane per impastare, inserendo prima la componente liquida e poi quella solida. Programma impasto, 1:30 h circa.
Quando l’impasto sarà lievitato stendetelo con le mani unte d’olio in una teglia ricoperta da carta forno o in alternativa in un rettangolo dal quale ricaverete delle focaccine più piccole, secondo il vostro gusto.
Lasciate lievitare per una mezz’ora, al riparo da correnti d’aria. Spennellate, quindi, con un’emulsione di acqua e olio in uguale quantità, cospargete con un po’ di sale e poi infornate a 180° per circa 20 minuti circa

Per avere al mattino un prodotto appena sfornato, potete formare le focaccine e riporle coperte nella parte bassa del frigorifero.
Al mattino sarà sufficiente toglierle dal frigo il tempo necessario al forno per raggiungere la temperatura e cuocerle secondo i tempi indicati.

#LeMerendediCamilla

#LeMerendediCamilla dal 24-28 marzo - Biscotti morbidi allo yogurt

martedì, aprile 08, 2014

Foto Sabrina Lorenzi © CaL
Scusate se latito, ma ultimamente si sono sommati parecchi impegni, e il tempo scarseggia.
Ecco le merende della Cami dell’ultima settimana di marzo.
Ho cercato nella rete dei biscotti allo yogurt, poiché ne avevo un po’ da utilizzare e cercavo qualcosa che non fossero i soliti muffin o tortine varie.
Mi sono così imbattuta per caso in questi biscottini, che ad esser franca, mi ispiravano parecchio.
Il risultato finale, però, non è stato esattamente come l’avevo immaginato: il sapore di yogurt si percepisce nettamente e forse per me è un po’ eccessivo.
Rimangono in ogni caso dei buoni biscotti, semplici da realizzare e non eccessivamente grassi. Si potrebbe ipotizzare di unirli, due a due, e farcirli con della buona marmellata.


BISCOTTI MORBIDI ALLO YOGURT
Ingredienti per 10 biscotti grandi

75 gr di farina 00
la punta di un cucchiaino di lievito chimico
un pizzico di sale
75 gr di zucchero semolato
1 cucchiaio di olio di semi di girasole
1 vasetto di yogurt bianco intero denso
½ cucchiaino di essenza naturale di vaniglia
1 uovo piccolo
zucchero a velo

In una ciotola mescolate la farina setacciata con il lievito e il sale.
In un altro contenitore amalgamate lo zucchero con l’olio, l’uovo, lo yogurt e la vaniglia.
Aggiungete il mix di farina e lievito alla componente liquida e mescolate. Coprite e fate riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.
Preriscaldate il forno a 180° e ricoprite una teglia con della carta forno.
Disponete lo zucchero a velo in un piatto ampio e con un cucchiaio, prelevate una porzione di composto, che avrete tolto dal frigorifero, dandole una forma sferica.
Fatela rotolare nello zucchero e posizionatela sulla teglia. Continuate con il composto rimanente.
Cuocete per 12 minuti circa e fate raffreddare completamente prima di servire.

Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram