Autunno-Inverno

Pennoni rigati con cappuccio e polvere di pancetta

venerdì, gennaio 24, 2014

Una verdura che si preparava spesso nella mia famiglia d'origine era il cappuccio, crudo in insalata, oppure cotto, come contorno a piatti di carne.
Il cappuccio si faceva stufare lentamente, con uno spicchio d'aglio, in olio buono arrichendolo con qualche dadino di pancetta.
Sono partita da quest'idea e l'ho adattata ad un piatto di pasta: la verdura viene prima sbollentata e quindi stufata in padella con uno spicchio d'aglio e poi saltata con la pasta.
La pancetta, anziché presentarsi a dadini, viene essiccata al forno e poi ridotta in polvere.
Ho usato per la realizzazione del piatto il Rozò, un olio extravergine della mia zona, dell'Azienda Parovel.
Il Rozò è un fruttato medio, equilibrato, che apprezzo particolarmente e trovo ben si adatti a questo tipo di preparazione conferendole personalità.

La ricetta sarà presente nel libro EXTRApasta che farà parte della collana


dal 3 marzo in libreria e e-book




Pennoni rigati con cappuccio e polvere di pancetta
Ingredienti per 4 persone
320 gr di pennoni rigati 
250 gr di cavolo cappuccio 
100 gr pancetta arrotolata 
2 spicchi d'aglio 
olio Extravergine di oliva Rozò di Parovel
grana padano
sale
pepe

Iniziate la preparazione dalla polvere di pancetta: ponete le fette di pancetta su una teglia tra due fogli di carta forno e cuocete per circa 20-25 minuti a 150°. A fine cottura la pancetta dovrà risultare croccante, fatela raffreddare, asciugate il grasso in eccesso e macinatela con un mixer fino a ottenere una polvere fine.
 In una pentola capiente, portate a ebollizione dell’acqua, salate e aggiungete il cavolo cappuccio tagliato a striscioline sottili. Fate cuocere per circa 5 minuti.

Nel frattempo, in un tegame scaldate alcune cucchiaiate di olio extravergine con gli spicchi d’aglio in camicia, lasciate insaporire per alcuni minuti, quindi eliminate l’aglio. Con l’aiuto di una schiumarola, togliete il cappuccio dall’acqua e passatelo nel tegame con l’olio, fatelo insaporire brevemente, salate e mettete da parte.

Utilizzate l’acqua del cappuccio per cuocere la pasta, scolatela al dente e fatela mantecare con la verdura e alcune cucchiaiate di grana, allungando, se necessario con un po’ dell’acqua di cottura. Verificate di sale e pepate.
Completate il piatto con la polvere di pancetta e, a piacere, con un’ulteriore spolverata di grana.

NOTE:
La "polvere" può essere realizzata anche con il prosciutto crudo, che abbinato a un olio buono, un trito di rosmarino e della ricotta affumicata grattugiata, diventa un ottimo condimento per una pasta fatta in casa. 

#LeMerendediCamilla

#LeMerendediCamilla: settimana dal 13-17 gennaio

martedì, gennaio 21, 2014

Foto Sabrina Lorenzi © CaL

Muffins soffici con gocce di cioccolato e cuore di nutella
Ingredienti per 6 muffins
 
Ricetta elaborata da qui: http://allrecipes.com/recipe/moist-chocolate-muffins/
130 gr di farina 00
100 gr di zucchero
40 gr di cacao amaro
½ cucchiaino di lievito chimico
½ cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
1 uovo piccolo
125 gr di yogurt bianco intero
125 gr di latte fresco intero
40 gr di olio vegetale (io di semi di girasole)
6 cucchiaini di Nutella
un pizzico di sale
40 gr di gocce di cioccolato (io cioccolato con mini smarties)


Preriscaldate il forno a 180° e riempite una teglia da muffin con 6 pirottini di carta.
In una ciotola setacciate la farina con il cacao, lo zucchero, il lievito, e un pizzico di sale.
A parte sbattete brevemente l’uovo, unite lo yogurt, il latte, l’estratto naturale di vaniglia e l’olio e incorporare la parte liquida negli ingredienti solidi, fino a quando il tutto risulterà bel amalgamato.
Riempite gli stampini per circa la metà, sistemate al centro di ciascuno un cucchiaino di Nutella, completate con il resto del composto e decorate a piacere con qualche goccia di cioccolato o eventualmente del cioccolato sminuzzato.
Informate per circa 20 minuti o fino a quando infilando uno stecchino al centro dei dolcetti, questo non risulterà asciutto.

#LeMerendediCamilla

#LeMerendediCamilla: settimana dal 7-10 gennaio

mercoledì, gennaio 15, 2014

Foto Sabrina Lorenzi © CaL

E' stato duro per tutti il rientro a scuola la scorsa settimana, ma per fortuna almeno i giorni erano solo 4! 
Ecco le #LeMerendediCamilla con la ricettina delle pizzettine morbide

BASE PER PIZZETTE MORBIDE
Ingredienti per circa 40-50 pizzette

200-250 ml di acqua
50 gr di burro morbido
½ cucchiaino di zucchero
2 cucchiaini rasi di sale
200 gr di farina bianca 0
300 gr di farina bianca 00
12 gr di lievito di birra


Mettete le farine setacciate in una scodella e formate la fontana.
Sbriciolate il lievito nell'acqua tiepida (iniziate con 200 ml) cui avrete unito lo zucchero, spargete il sale, il burro morbido a pezzetti nell'incavo e versate quindi nella farina la componente liquida.
Amalgamate gli ingredienti e lavorate l'impasto fino ad ottenere una palla liscia e morbida, se necessario aggiungete dell’altra acqua tiepida.
Copritela con della pellicola trasparente e lasciatela lievitare coperta per un paio d'ore, in un luogo tiepido (perfetto il forno spento, con la lampadina accesa).
Ovviamente questo passaggio può essere realizzato con la macchina del pane, avendo cura di inserire prima la componente liquida e poi quella solida. Programma impasto, 1:30 h circa.
Quando l’impasto sarà lievitato, stendetelo su un piano infarinato ottenendo un rettangolo alto un cm circa. Con un bicchiere ricavate dei cerchietti, fate riposare 5 minuti e farcite poi con passata di pomodoro condita con sale, olio e origano e dadini di mozzarella.
Informate per circa 15 minuti a 180°.

Autunno-Inverno

Polpettone di pollo al curry con verdure saltate

venerdì, gennaio 10, 2014

Le feste sono passate e ciascuno di noi accoglie il nuovo anno con nuovi progetti, aspettative, desideri. Il più "banale" e immediato è, generalmente, quello di volersi disintossicare da tutto ciò che si è mangiato durante il periodo delle feste: se fate parte di questo schieramento, la ricetta di oggi non potrà che esservi gradita.
Mi suggerì questo polpettone Ilaria, una mia amica ed ex collega, che aveva seguito le indicazioni trovate su un settimanale per il quale allora lavoravamo. 
Negli anni avevo cercato più volte la fotocopia che mi aveva consegnato, ma nulla, se ne erano perse le tracce. Recentemente, quasi per magia, il foglietto è ricomparso e così, prima di perderlo nuovamente, ho pensato di sperimentare il piatto.
Il polpettone è buono e dal sapore originale, ma non eccessivamente esotico, rimane molto morbido e con alcune verdure saltate rappresenta un ottimo piatto salutare.

Polpettone di pollo al curry
Ingredienti per 4 persone
500 gr di petti di pollo
200 gr di patate lesse
1 uovo
40 gr di grana
un cucchiaio di curry
2 scalogni piccoli
1 cipolla rossa
una carota
200 gr di fagiolini
2-3 manciate di spinaci
olio extravergine d'oliva
sale
pepe
farina

Tritate gli scalogni e fateli appassire in un tegame con un giro d'olio, spegnete e fate raffreddare.
Pulite il pollo da pelli, cartiliagini, eventuali ossicini e tritatelo. Incorporate al pollo la patata lessa schiacciata, l'uovo leggermente sbattuto, il grana, gli scalogni e il curry. Salate e pepate. 
Formate con le mani umide il polpettone, passatelo in un po' di farina, cospargetelo con un filo d'olio e chiudetelo in una carta forno, precedentemente inumidita e strizzata.
Cuocete in forno a 180° per mezz'ora circa, gli ultimi 5-10 minuti aprite il "pacchetto" per permettere al polpettone di creare una piccola crosticina.
Mentre il polpettone è in forno, preparate le verdure: pulite le carote e tagliatele a cubetti, tagliate i fagiolini in diagonale, affettate la cipolla, pulite gli spinaci.
In un tegame antiaderente scaldate poco olio e fate saltare i fagiolini, le carote e la cipolla per 5-8 minuti, aggiungete gli spinaci e proseguite la cottura, fino a quando le verdure saranno cotte, ma ancora croccanti e gli spinaci risulteranno appassiti.





Blog Widget by LinkWithin

Copyright Tutti i Diritti Riservati

Tutti i diritti relativi a Testi, Fotografie, compreso il Codice Sorgente, presenti su questo sito, ove non diversamente indicato, sono Copyright di Sabrina Lorenzi. © 2009-2014 Tutti diritti riservati. L'utilizzo di immagini o testi qui pubblicati è consentito ESCLUSIVAMENTE a seguito di preventiva autorizzazione e SOLO a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi e delle foto, in quegli spazi della rete, che siano forum o altro, che non consentano il link al contenuto originale, né in alcun modo per scopi commerciali. Questa opera è pubblicata sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001

Like on Facebook

Instagram